Il caso Tonkino

TonkinoNel Golfo del Tonkino, in Vietnam, il 4 Agosto 1964, due navi della marina americana riferiscono di essere state attaccate da unità militari nord vietnamite al largo delle coste del Vietnam. Il Presidente Lindon Johnson subito definisce l’accaduto una “aggressione non provocata” e ordina di colpire il Vietnam del nord; chiede, inoltre, al Congresso, di autorizzare azioni nel sudest asiatico.
Il Congresso crede ciecamente alla Casa Bianca; Johnson ottiene carta bianca per l’uso delle forze militari in Vietnam, ma alcuni documenti della “National Security Agency”, desecretati nel 2005, dimostrano che quell’attacco non c’è mai stato [1].

Note e Fonti:
[1] “La Seconda Guerra Mondiale – Una Storia di Uomini”, di Enzo Biagi, Gruppo Editoriale Fabbri, 51