Il bebè della Grenfell Tower e le fake news di Stato

Il bebè della Grenfell Tower e le fake news di Stato per influenzare le coscienze

“Tutte le verità passano attraverso tre stadi. Primo: vengono ridicolizzate; secondo: vengono violentemente contestate; terzo: vengono accettate dandole come evidenti.”
Arthur Schopenhauer

Leggendo un recente articolo apparso sul sito ANSA.it, si viene a sapere che, da un’inchiesta condotta dalla scrupolosa Bbc, si è giunti alla conclusione che “forse la storia consolante del bebè lanciato dalla finestra dalla madre e preso al volo sul marciapiede da un ignoto quanto eroico salvatore non è mai accaduta.”.

In molti di voi si ricorderanno dell‘incendio della Grenfell Tower, l’evento catastrofico avvenuto a Londra nella notte del 14 Giugno 2017, nel grattacielo di 24 piani situato nel quartiere di North Kensington, in cui hanno perso la vita 87 persone.

Bene, uno dei racconti più incredibili fra le cronache dell’orribile tragedia che ha colpito la Grenfell Tower, si tratterebbe, “forse”, di una leggenda metropolitana, “forse” è il ricordo nebuloso di testimoni che, “forse”, possono aver confuso cose viste e cose sentite, fatti reali e percezioni distorte, amplificate o solo orecchiate.Grenfell TowerCirca 4 mesi fa, alcuni “teorici del complotto“, avevano dubitato di uno scoop lanciato da tutte le principali agenzie, Bbc compresa, poiché ritenevano assolutamente ridicolo che un tizio potesse “prendere al volo” un bambino che si lancia dal decimo piano di un grattacielo e che, quindi, tocca il suolo a circa 90 Km/h.

Insomma, sono stati necessari 4 mesi ed un’inchiesta condotta dalla Bbc per comprendere che la breaking news realizzata dalla stessa Bbc in cui un “bebè lanciato dalla finestra dalla madre e preso al volo sul marciapiede da un ignoto quanto eroico salvatore non è mai accaduta”.

“Tutte le verità passano attraverso tre stadi. Primo: vengono ridicolizzate; secondo: vengono violentemente contestate; terzo: vengono accettate dandole come evidenti.”
Arthur Schopenhauer

Nico Forconi ControInformo.info